La crescita dei primi dentini

L’arrivo del primo dentino è uno dei momenti più attesi dai genitori.

La crescita del primo dentino da latte è un primo passo che da inizio a notevoli cambiamenti nella vita di un bambino e dei suoi genitori.
Anche se si tratta di un momento felice, questa transizione può provocare qualche dolore al neonato e qualche ansia ai neogenitori.

Rispondiamo ad alcune domande.

Quando crescono i primi dentini?

Il primo “allarme” che ci suggerisce che sta per spuntare un dentino è una gengiva più gonfia e lo spuntare di una piccola puntina bianca. Solitamente avviene attorno ai 6 mesi di vita e proseguirà fino ai 18-24 mesi. Se la dentizione da latte completa dovesse tardare non bisogna preoccuparsi, non si tratta né di carenza nutrizionale né di alcuna patologia, semplicemente ogni bambino ha la propria tempistica.

Qual è il primo dentino a spuntare?

Di solito il primo dentino a spuntare è l’incisivo inferiore. A seguire gli incisi centrali superiori, i laterali, i primi molari, i canini e infine i premolari (secondi molari).

Come si può alleviare il dolore per la crescita dei destini da latte?

Consigliamo di assecondare la tendenza a mordicchiare, lasciando che il neonato utilizzi gli appositi giocattoli di gomma ruvida contenenti liquido refrigerante. Una buona alternativa è massaggiare delicatamente le gengive con un fazzoletto di stoffa bagnato d’acqua fredda.
Evitate cibi caldi, potrebbero sollecitare ulteriormente la zona infiammata.

Cosa bisogna fare una volta cresciuto il primo dentino?

Una volta spuntato, il primo dentino deve essere pulito con acqua e una piccola garza due volte al giorno. Quando i denti saranno aumentati consigliamo l’utilizzo di un piccolo spazzolino (con le setole morbide) bagnato d’acqua. Solo dopo i 16/18mesi si potrà aggiungere il dentifricio (solo in piccola parte).